Imposta ordine discendente
per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3

LE 5 TENDENZE DI MODA BY CHIRICO

26 ottobre 2017 17.20.23 CEST

       

Read More
Comments | Posted in news Blog By Cristiana Chirico

Chirico Cafe Racer

25 maggio 2015 08.04.52 CEST

Per vedere tutte le altre foto del nostro evento clicca qui  

Read More
0 Comments | Posted in news Blog By Cristiana Chirico

Herschel

20 dicembre 2014 11.11.47 CET

Ogni brand che si rispetti ha qualcosa che lo rappresenta: un capo di riferimento, un simbolo, un'ispirazione. Com'è stato per Louis Vuitton con i suoi primi bauli, anche altre marche si sono ispirate, a modo proprio, a quella che è "l'arte del viaggiare". Herschel in questo, è uno dei brand più famosi di zaini, borse ed accessori per il viaggio. In realtà, i prodotti non sono poi legati esclusivamente al viaggio, ma diventano vera e propria tendenza nella vita di tutti i giorni. L'accessorio da viaggio è di moda perchè tutti i prodotti sono funzionali e comodi, basti pensare a quante persone vediamo per strada con zainetti, o ancora a tutti gli amanti della tecnologia con custodie per I-pad e computer portatili all'ultimo grido. Il viaggio inoltre, potrebbe essere inteso come il viaggio che affrontiamo nella nostra vita, ogni giorno siamo alla ricerca di qualcosa di nuovo da scoprire, e da portarci dietro con noi, se poi lo vogliamo fare con stile assume tutto un altro valore!

 

Per i sognatori, i globetrotter, gli amanti degli accessori di moda non convenzionali, Herschel rappresenta la propria dimensione. Ci si perde nelle loro magnifiche campagne pubblicitarie con i panorami mozzafiato, si capisce chiaramente quanto sia di fondamentale importanza il viaggio, ogni angolo della terra diventa ispirazione per poter creare un prodotto unico, atemporale, funzionale e moderno allo stesso tempo. Unico perchè si basa su una sola ispirazione senza andar ad imitare nessun altro marchio, atemporale perchè zaini ed accessori viaggio sono come dei basici, non passano mai di moda, funzionale perchè la cura del dettaglio assicura che tutto sia studiato per essere comodo e di qualità. Caratteristica di molti suoi zaini sono per esempio gli spallacci imbottiti con un tessuto traspirante, o ancora la forma degli zaini, cambiata negli ultimi anni, per permettere comodità e leggerezza grazie alle sue dimensioni ridotte, pur non rinunciando alla capienza.

 

Dal 1900 Herschel si dedica con passione a questi prodotti, dando vita ad accessori di ottima qualità, frutto di immaginazione e creatività. Se per queste vacanze non hai ancora in programma di fare un viaggio fisico, parti in viaggio con Herschel e "enjoy your stay".

Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

Stile Dandy

16 dicembre 2014 13.00.07 CET

Dandy, lo sentiamo dire così tanto in questi ultimi anni nel mondo della moda, ma che vuol dire? Il termine trova le sue radici nel periodo della Reggenza inglese, a partire quindi dal secondo decennio dell'ottocento, era un atteggiamento intellettuale caratterizzato da uno stile di vita che ostentava l'eleganza come forma di ribellione verso la borghesia, considerata mediocre ed inetta. Il dandy si distacca dalla sua realtà con un individualismo esasperato, egli vuole tornare al passato, quando ancora la borghesia non aveva preso il sopravvento e l'aristocrazia era l'unica e sola classe sociale d'élite.

In moda, il dandy riversa tutto il suo stile non solo con classe ma anche con una cura del dettaglio quasi maniacale. La parola d'ordine è "eccentrico", sono permessi i colori accesi, si abbinano più colori non necessariamente della stessa gradazione, niente è lasciato al caso o considerato di contorno. Non sono accessori ma elementi base del look: i fazzoletti piegati perfettamente, le cravatte, i guanti, le sciarpe, i gilet, le scarpe con la suola di cuoio che siano allacciate o con la fibbia, e ancora cappelli, gioielli. Il dandy non segue una moda, la crea, lo fa perchè ama la creatività ma soprattutto ama vantarsi, del resto come diceva Charles Baudelaire "il dandy dovrebbe aspirare ad essere ininterrottamente sublime. Dovrebbe vivere e dormire davanti allo specchio". Tutto ruota attorno al bello, lo stile di vita diventa puramente estetico, per distinguersi dagli altri con originalità. Il risultato del look dandy deve essere perfetto, verso quale marca potremmo allora indirizzarci se amiamo questo genere? Per seguire lo stile inglese con una sartorialità made in Italy, Chirico Uomo tratta un brand di eccellenza come Tagliatore, il quale racchiude i requisiti essenziali di questo stile come la ricercatezza dei dettagli e la qualità, elementi che lo rendono unico nel suo genere.

 

Potete trovare una selezione della collezione Tagliatore esclusivamente nel nostro punto vendita Chirico Uomo, con tutta l'assistenza necessaria di chi ha esperienza nel campo sartoriale.

 

 

Potete invece trovare qui, nel nostro e-commerce le calzature:

 

DOUCAL'S DOPPIA FIBBIA


 

TRICKER'S DERBY TESTA DI MORO (in vari colori e materiali)



Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

Flower fever

13 dicembre 2014 12.11.13 CET

Questa stagione ha tutta l'aria di essere primavera ma è inverno. I fiori si indossano, diventano tendenza e si moltiplicano nei capi arricchendo persino quelli più semplici. Non esiste più la regola che impone colori e fantasie solo per una stagione, i fiori si reinterpretano, vengono sovrapposti a sfondi dai colori caldi a differenza delle fantastie floreali estive che prediliggono sfondi pastello.

Le sensazioni che un fiore può trasmettere sono tante, dipende da che fiore e da che contesto si tratti. Lo stesso accade nella moda, Dolce & Gabbana per esempio, ci riportano indietro nel tempo, nelle atmosfere bucoliche e fiabesche. I colori autunnali si mescolano ai tessuti leggeri comme lo chiffon, ancora una volta la creatività abbatte gli stereotipi del concetto invernale o estivo.

Dolce & Gabbana non sono gli unici stilisti ad essersi ispirati ai fiori, ancora fiori (seppure di diverso tipo) li troviamo in tante altre passerelle, da Rochas ad Antonio Marras, da Blumarine a Marni. Fiori diversi, stili diversi, tessuti diversi, fiori applicati o stampati hanno in comune lo sfondo scuro e la ricchezza. La fantasia floreale è bella perchè riempie e da un'anima al capo, l'arricchisce a tal punto da non necessitare accessori ricercati, è una fantasia che piace perchè nonostante da un'idea di pienezza non è eccessiva. Chiaramente bisogna saper calibrare bene il look e abbinarlo ad un solo colore, basandosi sul quello dello sfondo per esempio. Abbandoniamo l'idea di un inverno monocromatico e lasciamoci trasportare dai profumi invernali, anche l'inverno ha profumi e colori che spesso vengono dimenticati.

 

Anche Chirico Donna si lascia trasportare dalle fantastie floreali, proponendo:


PATRIZIA PEPE  Abito in tessuto tecnico

 

 

 

PATRIZIA PEPE Minigonna in jersey tecnico

 

 

PATRIZIA PEPE Abito in maglia con gonna effetto corolla

 

 

OTTOD'AME Abito a tunica 


...À_LA_FOIS...Abito con balze sul fondo

 


HETREGO' PIUMINO SIRYA Piumino reversibile

 



MSGM Abito tessuto tecnico felpato (Disponibile anche la gonna)

 


NINEMINUTES Pantalone palazzo con paillettes 


 

MSGM Felpa grigia con applicazioni fiori


 

MSGM Abito in tessuto acetato con fantasia a rose rosse


 

PATRIZIA PEPE Abito lungo in seta con gonna fiorata


 

MSGM  Abito in techno duchesse a stampa floreale



Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

Il mondo dello street wear

11 dicembre 2014 17.19.31 CET

Lo street wear è un mondo vasto, fatto di libera espressione, composto da mille sfaccettature. E' un universo senza filtri, senza barriere, ognuno è libero di vestirsi come vuole, non c'è nessuna legge imposta dagli stilisti, c'è solo la voglia di mixare ciò che piace, di lasciarsi ispirare dalla gente che cammina per strada, da sensazioni.

Prima fonte di ispirazione è la musica, se pensiamo a quelle culture undeground, grunge, hipster, zootie, punk, hip hop, sono tutte generate dalla musica, musica e moda combaciano, ancora una volta la moda diventa arte, diventa libera espressione di noi stessi. Bisogna però fare attenzione al significato che diamo alla parola "moda" quando parliamo di street style, spesso il termine moda in generale viene inteso (anche solo inconsapevolemente) come imitazione di massa, quando invece dovrebbe essere inteso (e non solo nello street style) come vera e propria arte nell'apportare sempre qualcosa di personale pur appartenendo ad un gruppo, ad un'identità. Si condividono gli stessi valori, credi, lo stesso stile di vita, ma ognuno decide di farlo a modo suo. E' proprio per questo che non ci sono regole nello street wear, che non c'è giusto o sbagliato nell' accoppiare colori, tessuti, volumi. Il genere maschile si mescola per certi versi a quello femminile e viceversa.

Un marchio d'eccellenza dello street wear nel campo italiano è Departement5. Il brand, oltre a proporre ogni anno dei classici, come i pantaloni David e Prince per la loro qualità, vestibilità e ampia scelta di colori, suggerisce delle nuove tendenze nel mondo dello street, andando però su un livello alto, denominato High Fashion. Una collezione che succerisce uno stile un pò dark, dove predomina il nero, mixato a dei colori vivaci. Un'ispirazione underground per il voler andare contro la tradizione, una cultura ufficiale, per la voglia di trasgredire, di lasciarsi ispirare dalla musica, quel tipo di musica forse un po' gotica e un po' da ghetto. Gotico e ghetto non sono due parole prese a caso, il termine "ghetto goth" è proprio un tipo di street wear che combina l'urbano, con il grunge e il gotico. E ancora da quest'ultimo nasce "GHE20G0TH1K" (ghetto gothic), celebre party a New York che unisce moda e musica avendo in comune lo stesso ghetto.

Se da un lato abbiamo uno streetstyle americano, con Department5 abbiamo quello italiano che gioca con le proporzioni, che utilizza caratteri in grassetto per la forte voglia di comunicare, che vuole trasmettere energia. Giocate con lo street wear, lasciatevi ispirare da ciò che vi piace o da chi vi piace, ma aggiungete sempre del vostro, solo così il vostro stile sarà in grado di comunicare che dietro a dei vestiti c'è molto di più.

Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

I cappotti di tendenza FW1415

08 dicembre 2014 18.28.37 CET

Capo intramontabile dell'inverno è senza dubbio il cappotto. Se in passato veniva considerato un lusso possederlo nel proprio armadio, oggi è un must, non solo per riscaldarci ma anche per poter completare il nostro outfit in maniera accurata. Bisogna sceglierlo con attenzione, perchè un bel cappotto può essere anche il nostro vero e proprio look. Possiamo infatti decidere di mettere dei basici sotto e se rimaniamo in ambienti esterni, sarà solo il cappotto il protagonista della nostra intera mise.

Per fortuna i trend di questa stagione sono tanti, di conseguenza abbiamo un'ampia gamma di cappotti da poter scegliere per stare al passo con la moda. I cappotti oversize sono decisamente i meno classici, si chiamano così perchè giocano con i volumi. Cappotto indicato a chi è di statura alta o medio/alta, è da abbinare ad un look skinny sotto, in modo tale che si veda il contrasto tra la silhouette skinny ed il volume del cappotto. Questo capo è già un trend dallo scorso anno ed è piaciuto talmente tanto ai trendsetters che anche quest'anno è stato proposto in altre varianti. Ispirazione di base dei nuovi cappotti oversize l'hanno data le grandi maison, fu un caso di grande successo quello di Carven quando l'anno scorso propose questo cappotto...

 

Il rosa confetto piace, lo utilizza anche Gucci nei suoi cappotti di questa stagione e MSGM propone un capottino rosa, oversize, da portare aperto o chiuso grazie alla sua zip e disponibile nel nostro e-commerce

 

Per chi ama l'abbottonatura a zip ma preferisce dei colori più classici, proponiamo questo cappotto di Patrizia Pepe in misto lana con collo alto, disponibile nel nostro e-commerce

 

Per chi invece vuole giocare con la lunghezza e non con i volumi, altra tendenza dell'anno sono i cappotti lunghi, e per lunghi s'intende quasi fino ai piedi, stavolta stretti sui fianchi, sono indicati a chi ha una statura alta. Genere di cappotto che propone anche Dior durante la Paris Fashion Week...

 

Anche in questo caso, Chirico Donna ti propone un cappotto dello stesso modello di Space Style Concept, in panno misto lana, revers a specchio e dettagli in pelle, disponibile nel nostro e-commerce

 

Se invece puntate ad un cappottino dal taglio classico ma dal colore sgargiante, questo cappotto di Space Style Concept può fare al caso vostro, un capo decisamente originale perchè mescola questo colore fluo, ad una linea classica ma con le maniche a 3/4. Anche questo, lo trovate disponibile nel nostro e-commerce

Sarah Jessica Parker, Jessica Alba, Olivia Palermo sfoggiano varie tonalità di cobalto abbinandolo in maniera differente, del resto non è un colore così difficile da abbinare come potrebbe sembrare.

 

Per chi predilige le linee classiche ed i colori tenui, i cappottini di Patrizia Pepe sono ideali. Permettono di sagomare bene la silhouette e di donare calore grazie al collo alto.

Li trovate disponibili nel nostro e-commerce di colore nero in lana e alpaca

 

e beige in panno lana cachemire

 

Dopo questa lunga lista di cappotti penserete: tutti i modelli vanno di moda! Non è così..

Per esempio, fuori dalle passerelle abbiamo il cappotto modello "redingote"

 

o il modello "cappa"

 

che invece è sostituito da una versione con le maniche aperte come questa di Yves Saint Laurent

Le proposte di questa stagione sono tante, ma se trovare il cappotto adatto a voi risulta problematico, Chirico Donna vi aspetta nel suo punto vendita per trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze. Oppure potete proseguie nella sezione donna-cappotti per vedere le altre proposte pensate per chi vuole essere di tendenza indossando capi di qualità.

 

0 Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

La preziosità dell'abito sartoriale

06 dicembre 2014 12.34.54 CET

L'abito da uomo rappresenta l'eleganza per eccellenza della figura maschile. E' considerato un classico perchè il modello che conosciamo oggi, è quello che corrisponde più o meno a quello degli anni 30', solo che nel tempo si sono predilette stoffe meno pesanti in modo da delineare meglio la figura maschile.

Se per certi versi, l'abito da uomo appare "semplice" in realtà è realizzato con una complessità tale da avvicinarsi più ad una scultura che ad un semplice indumento. Le grande aziende, in questo ne sono maestri, e a nostro vantaggio possiamo vantarci di avere grandi marche che portano alto il nome dell'Italia con il suo made in Italy ed eleganza.

E' il caso del noto brand Canali che ormai dagli anni 30' soddisfa le esigenze dei clienti in cerca di uno stile classico ma adattato ai nostri tempi. Una clientela che vuole essere elegante, giocando con tessuti diversi e fantasie dai colori più tenui che rendono il look sempre sofisticato e mai noioso.Tendenza di questa stagione sono gli abiti finestrati, la fantasia a occhio di pernice, i colori che vanno su diverse tonalità di grigio, blu, bordeaux

 

Abito interessante è quello caratterizzato da una vera e propria fantasia barocca sovrapposta con delicatezza ad un fondo scuro, adatto alle serate più glamour per una clientela più giovane

Inoltre, per coprire l'abito con un tocco di tendenza, Canali propone dei cappotti con collo a chale per avvolgere la figura.

 

Sempre di tradizione familiare, altro brand che potrai trovare nel nostro punto vendita Chirico uomo, è il marchio Corneliani. Il pregio delle aziende familiari è tramandare il savoir faire e affidarsi a boutique che hanno un attenzione particolare al cliente, rendondo la scelta del vestito una vera e propria esperienza nell'essere seguito in ogni minimo dettaglio. L'abito deve agevolare ogni movimento, e rendere la sagoma lineare, nascondendo eventuali punti critici del corpo. A livello di tendenze, in Corneliani, oltre ai colori prima citati, troviamo anche le tonalità di beige e marrone, proposti in completi spezzati, rendendo illook sempre classico ma meno formale.

 

La scelta dell'abito non è facile, spesso si arriva alla decisione finale dopo vari fitting, alla ricerca della linea adatta e della marca che più si addice. In questo processo, Chirico uomo non solo ti consiglia, ma garantisce che l'abito calzi a pennello grazie ai ritocchi sartoriali fedeli alle misure del cliente

 

Non solo la scelta ma anche l'utilizzo del completo non è così scontato come sembra. L'abito uomo acquisisce delle caratteristiche più o meno formali attraverso la scelta dei dettagli...i gemelli sui polsini rendono la camicia molto elegante, la camicia con i plastron è solo da smoking e non da abito, un dolcevita sotto la giacca (non allacciata) a posto della camicia rende lo stile più informale e casual. Punto di domanda può essere spesso la chiusura dei bottoni, secondo cui bisogna seguire una regola ben precisa:

– giacca con un bottone : l’unico bottone presente va abbottonato

– giacca con due bottoni: allacciare solo quello più in alto

– giacca con tre bottoni: allacciare quello centrale

– doppiopetto a quattro bottoni: abbottonare solo quello più alto

– doppiopetto a sei bottoni: allacciare solo quello centrale

Chirico uomo ha un'ampia gamma di abiti adatti a soddifare le proprie esigenze. Non tralasciare l'importanza dell'abito, scegli quello adatto a te, perchè non bisogna aspettare un'occasione speciale per sentirsi speciali.

 

 

Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

#Don'tStopTheShopper

08 ottobre 2014 11.36.13 CEST

#Don'tStopTheShopper è il percorso fisico e ideologico che CHIRCO sta realizzando per la sua shopper bag, fotografandola in luoghi che caratterizzano la nostra città, Messina, in coesine con la natura.

Lo sapevi che la nostra busta è completamente realizzata con carta riciclata, andando incontro ai principi di eco-sostenibilita?   Lo sapevi che il manico è interamente realizzato in eco-pelle da fornitori italiani?

Preoccupati delle conseguenze ambientali che il nostro prodotto poteva contribuire a generare, abbiamo optato per non utilizzare i tradizionali effetti lucidi che si ottengono attraverso l'utilizzo di agenti chimici, rinunciando di proposito al classico effetto plastificato, chiaramente più visibile.

Per restare in linea con il prodotto offerto nei nostri negozi, non abbiamo voluto rinunciare alla qualità e alla presentazione della nostra shopper-bag: la carta ha un peso specifico di 200gr, quindi molto resistente; i manici in eco-pelle sono realizzati da manifattura italiana e consentono di introdurre abiti ed accessori fino a 6kg. Il carattere distintivo dei colori brillanti di questi ultimi, declinabili in 10 diverse varianti, è anche questa un' idea di Cristiana Chirico, owner e responsabile del progetto #Don'tStopTheShopper che, ispirandosi ai colori primari delle collezioni moda, ha ideato una shopper neutra, dal gusto sofisticato e contemporaneo come le nostre proposte uomo-donna. Infine, anche l' aspetto rettangolare è stato studiato per permettere ai capi acquistati di entrare più facilmente senza stropicciarsi in alcun modo.

Tutto questo per spiegarvi la nostra iniziativa.

Non fermare la busta CHIRICO perchè adesso ha un valore!

Aiutala nel suo cammino riutilizzandola per i tuoi prossimi acquisti nei nostri punti vendita CHIRICO in via dei Mille, Messina: saremo lieti di sostenervi e incentivarvi in questa nobile causa.

 

Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico

Vogue Fashion's Night Out Milano 2014

16 settembre 2014 10.44.39 CEST

Torna a cadenza regolare la notte più modaiola dell'anno, ed è pronta ad invadere Milano con musica, eventi e soprattutto tanto shopping.
Oggi, 16 settembre 2014, la Vogue Fashion's Night Out torna nelle strade di Milano, capitale delle mada italiana, per la sesta edizione. 
Serata attesissima è organizzata da Vogue Italia e dal Comune di Milano anticipando di un giorno l'inizio della Fashion Week, con l'obiettivo di festeggiare la moda e dare inpulso all'economia del settore, coinvolgerà quest'anno oltre 600 punti vendita del centro milanese che resteranno aperti fino alle 23.30, con allestimenti ad hoc, cocktail party e dj set.
Da via Montenapoleone a via Manzoni, da via della Spiga a corso Venezia, da corso Vittorio Emanuele a corso Genova, all'intero quartiere di Brera, già protagonisti degli scorsi anni e con "Corso Buenos Aieres Shopping District" per il primo anno la Vogue Fashion's Out interesserà anche Corso Buenos Aires.
Tra le vie del centro sono numerosi gli appuntamenti da non perdere: Vogue Italia celebra i 50 anni, insieme ad EXPO 2015.
In occasione della serata anche il Grande Museo del Duomo di Milano, recentemente inaugurato e ubicato presso Palazzo Reale, aprirà le porte della "collezione" d'arte ai cittadini e visitatori stranieri, eccezionalmente anche in orario serale.
 
Comments | Posted in Blog By Cristiana Chirico
Imposta ordine discendente
per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3